Mai più soli… Insieme ci riusciamo!

X
Seguici sulla nostra newsletter

21.02.2020

Testimonianze dal “Dopo di Noi”: L’autonomia si costruisce insieme

L’autonomia è un percorso che si fa insieme.

A volte sembra di essere soli nelle difficoltà, ma poi si scopre che la condivisione e il giusto supporto permettono di raggiungere risultati forse all’inizio nemmeno sperati. È questa la testimonianza di Stefano Gallazzi, cinquantottenne che da quasi tre anni è ospite di Solidarietà e Servizi nella residenza “Dopo di noi” che si trova a Fagnano Olona, per la precisione nella frazione Bergoro. La sua storia insegna molto più di quel che dice; è una storia dove i momenti difficili sembrano prendere il sopravvento, ma alla fine si arriva ad apprezzare quanto di buono ogni giorno non solamente può capitare, ma si può far capitare.

La famiglia, il lavoro, la perdita del padre e poi del fratello. Per arrivare ad una situazione dove anche la madre, anziana e malata, è costretta a ricoverarsi in una struttura di cura. Quindi, la vita solitaria in una villetta di Busto Arsizio. «Materialmente ed economicamente non mi mancava nulla. Mi sentivo però solo», racconta Stefano. Sono stati i cugini a convincerlo a chiedere aiuto. E, attraverso l’assistente sociale del Comune, è stata individuata la residenza di Bergoro. «Era il mese di maggio del 2017 quanto sono arrivato», continua. «All’inizio non è stato facile: il cambio di vita repentino, la salute che in quel periodo mi dava qualche problema mi hanno portato ad avere un po’ di smarrimento. Con l’aiuto dei miei compagni di viaggio, delle educatrici e degli educatori, piano piano mi sono sentito accolto».

Nella residenza “Dopo di Noi”, Stefano ha dovuto fare i conti con una vita di comunità, «anche se conservo la mia libertà», puntualizza. L’impegno esterno, al Centro Socio Educativo di Samarate di Solidarietà e Servizi, gli ha permesso di arrivare ad una dimensione di vita più completa. «Tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, esco la mattina verso le 7.45 e rientro intorno alle 16.30», racconta. «A Samarate svolgo attività molto diverse - dalla fotografia alla cucina, dal taglio del verde a piccoli lavori di falegnameria - insieme con persone molto eterogenee. Mi trovo a mio agio». La sera però, Stefano rientra a Bergoro. «Alla residenza “Dopo di Noi” ho trovato persone disposte a condividere la quotidianità di una casa». Aggiunge: «Non avrei mai pensato di poter vivere in una realtà come questa, ma è decisamente meglio che starsene tutto solo».

Un insegnamento della vita in comune? «I problemi tra le persone ci possono essere sempre. Ma ho visto che, insieme, dopo ogni tempesta arriva sempre il bel tempo».